5x1000

Sostieni una delle tante attività che svolgiamo per regalare sorrisi ed emozioni.

Grazie al tuo sostegno potremo offrire formazione, opportunità di aggregazione e di divertimento.

Il tuo contributo per noi sarà molto importante!

Dona il tuo 5×1000 a DiverseAbility – Codice fiscale 94632540152

Donare il 5X1000 a DiverseAbility è semplice: basta mettere una firma e il codice fiscale

94632540152 nello spazio riservato al sostegno degli Enti del Terzo Settore, che si trova nei modelli

per la dichiarazione dei redditi (modello 730, UNICO e CUD).

PERCHE' DONARE IL TUO 5X1000

Presenza sul territorio

Realizzeremo una grande community per la concretizzazione dei sogni di molte persone con disabilità. Saremo sempre più presenti dove i nostri ragazzi e le loro famiglie vivono.

SICUREZZA E CONSAPEVOLEZZA

In collaborazione con il DAN Europe, finanzieremo la formazione e la certificazione di nuovi professionisti della sicurezza ed erogheremo corsi DAN Provider ad allievi con disabilità. Inseriremo inoltre specifici moduli DAN nei nostri corsi a tutti i livelli.

RICERCA E NUOVI TRAGUARDI SCIENTIFICI

Inizieremo la raccolta dati nel mondo della disabilità e immersioni. Coinvolgeremo professionisti subacquei nella raccolta dei dati per uso scientifico, formandoli e validando il loro lavoro con innumerevoli pubblicazioni.

OPPORTUNITÀ PER TUTTI

Faremo conoscere la subacquea nei centri di riabilitazione, nelle associazioni di persone con disabilità e la renderemo un’opportunità disponibile e fruibile per ogni condizione di disabilità motoria, sensoriale, intellettiva. Diffonderemo una nuova cultura inclusiva attraverso contesti di integrazione ed aggregazione. Dimostreremo che il vero limite delle persone non è costituito dalla condizione di disabilità ma dal livello di preparazione e dalle abilità acquisite durante i percorsi di formazione.

DOMANDE FREQUENTI SUL 5X1000

Il 5×1000 è una quota dell’imposta IRPEF – conosciuta anche come “imposta sul reddito” –  che lo Stato ripartisce tra enti del terzo settore che svolgono attività di interesse sociale.

Al momento della dichiarazione dei redditi, si può scegliere di devolvere o meno questa quota: il contributo è quindi del tutto spontaneo da parte del cittadino. Destinare il 5 per mille, inoltre, non comporta oneri aggiuntivi, dato che il contribuente che compila la dichiarazione è in ogni caso tenuto a pagare l’IRPEF.

Il 5×1000 può essere devoluto da tutti i cittadini che presentano la propria dichiarazione dei redditi tramite modello 730, il Modello Redditi (ex modello Unico per le Persone Fisiche) e il Modello di Certificazione (ex CUD). All’interno dei singoli modelli è presente la sezione “Scheda per la scelta della destinazione del 5×1000 dell’Irpef“.

Per destinare il 5×1000 a Diverse Ability è sufficiente posizionarsi nel primo riquadro in alto a sinistra dal titolo “Sostegno degli Enti del Terzo Settore…”, apporre la propria firma e di seguito scrivere il codice fiscale di Diverse Ability: 94632540152.

Destinare il 5×1000 ad un ente o associazione non ha nessuno costo per il singolo cittadino perché si tratta di una quota dell’IRPEF, e quindi non rappresenta una spesa aggiuntiva.

È bene ricordare infatti che questa quota viene trattenuta dallo Stato ugualmente, ma, devolvendo consapevolmente il 5 per mille, il cittadino compie una donazione senza alcun costo o aggravio fiscale. Non vi è quindi nessun incremento delle imposte da versare, ma solo il diritto di scegliere a chi destinare il 5×1000 e quindi scegliere chi sostenere con quella cifra.

No, le 3 scelte non sono in alcun modo alternative tra loro. Il 5×1000 non sostituisce, ma si aggiunge al meccanismo dell’8×1000 e a quello del 2×1000, che rimangono in vigore. Sono 3 possibilità diverse che lo Stato offre al cittadino per sostenere ambiti molto diversi: lo Stato stesso e le confessioni religiose (8×1000), le associazioni e gli enti di ricerca (5×1000). Infine, è possibile scegliere di dare il 2×1000 a favore di un partito politico. POSSONO ESSERE, QUINDI, ESPRESSE TUTTE E TRE LE SCELTE.

Certo. I cittadini esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione possono effettuare le scelte per la destinazione dell’8×1000, del 5×1000 e del 2×1000 dell’Irpef, presentando la scheda, in busta chiusa, entro il 30 novembre 2023:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito. L’ufficio postale rilascia un’apposita ricevuta.
  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, CAF, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere la scelta. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato.
  • direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia.

Se non viene indicato il codice fiscale dell’ente a cui si vuole destinare il suo 5×1000, le somme saranno ripartite in maniera proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.

Le donazioni raccolte attraverso il 5×1000 vengono erogate all’associazione in forma anonima in un’unica soluzione dallo Stato che, per motivi di privacy, non comunica i dati delle persone che esprimono la loro preferenza per Diverse Ability.

Per il Modello 730 Ordinario

  • 30/09/2023 nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle entrate o al CAF o al professionista.

Per il Modello 730 Precompilato

  • 30/09/2023 sia per chi lo trasmette direttamente da solo che tramite CAF e intermediari.

Per il Modello Redditi 2023

  • 30/06/2023 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale.
  • 30/11/2023 se la presentazione viene effettuata per via telematica.

La dichiarazione precompilata è disponibile nel sito dell’Agenzia delle Entrate a partire dal 30 aprile 2023.